Warning: Illegal string offset 'header_skin' in /home/oddshot0/public_html/wp-content/themes/javo-directory/library/enqueue.php on line 698
blog

“Scegli me. Sposa me. Lascia che ti renda felice”.

“Scegli me. Sposa me. Lascia che ti renda felice”.

Nel 1997, il cinema americano consacrava l’uscita di uno dei più romantici film d’amore My Best Friend’s Wedding. Julia Roberts nel ruolo di Julienne scopre di amare il suo migliore amico che sta per sposarsi, lei prova ad impedirne le nozze con tutte le forze fino a pronunciare queste parole, quelle che tutti vorrebbero sentire, ma che non avranno l’effetto desiderato. Lui sposerà l’altra e lei tornerà a casa. A ridosso del mese di febbraio, a pochi giorni dalla famosa festa “degli innamorati”, riecheggia ancora più forte la scena di questo vecchio film. Fra rose rosse, gioielli sfarzosi, messaggini copia incolla che lasciano il tempo che trovano.

A San Valentino basterebbe allora semplicemente chiedersi: chi sono davvero gli innamorati?

innamorati nel photobooth

Amore e Photobooth

I futuri sposi sono segnati ma felici, si scambiano poche occhiate ma di intesa, sono nella mente dell’altro senza che questo lo sappia; dicono ti amo senza dirlo, regalano sostegno, coraggio, forza di rialzarsi al posto dei fiori. Si guardano di nascosto, si scattano fotografie, amano i difetti, le rughe del tempo che passa, riguardare vecchi scatti del passato, girarsi dall’altra parte del letto e trovarci l’unica persona che vorrebbero trovarci in quel preciso momento. Si trasformano a seconda delle esigenze: un’ancora di salvataggio, una valvola di sfogo, il bastone della vecchiaia.

San Valentino per una coppia è tutti i giorni della loro vita a partire dal momento in cui hanno deciso che sarebbero stati insieme. Significa sfogliare un album ricco di fotografie e di ricordi. Un sorriso, uno scatto rubato, un evento indimenticabile, quel giorno che ci ha cambiato la vita. Immagini immortalate passo dopo passo nella mente e negli obiettivi pronti ad essere riavvolti per rivivere i ricordi più belli.

I futuri sposi sanno anche perdonare le piccole mancanze e le stupide dimenticanze. Il vero regalo dopotutto è avere qualcuno con cui condividerlo o semplicemente qualcuno da amare, proprio come Julienne, perché l’amore riempie la vita, fa scrivere canzoni, fa aprire gli occhi ogni mattina. L’amore fa scattare le fotografie più belle, quelle che avrai bisogno di riguardare tante e tante volte ancora per tornare a sorridere come allora.

innamorati, photobooth e futuri sposi

San valentino e photobooth

Salva

Salva

Salva

About the author

Related Posts